Università di Bologna
Corso di Laurea in
Ingegneria dell'Automazione
Facoltà di Ingegneria
 
 
 
 
 

Riforma universitaria

La riforma universitaria cambia il sistema degli studi universitari italiano, secondo un modello concordato con gli altri paesi europei.
Gli obiettivi della riforma sono:

  • abbreviare i tempi di conseguimento del titolo di studio e ridurre gli abbandoni
  • creare un sistema di studi articolato su due livelli di laurea secondo la formula del 3+2
  • facilitare la mobilità degli studenti a livello nazionale e internazionale attraverso l'introduzione del sistema dei crediti
  • coniugare una preparazione metodologica-culturale, da sempre prerogativa della didattica universitaria, con una formazione professionalizzante

La nuova organizzazione universitaria è basata su tre livelli di studio fondamentali:

  1. Laurea (3 anni)
  2. Laurea Specialistica (+2 anni)
  3. Dottorato di Ricerca (+3 anni)

a cui eventualmente si potranno aggiungere dei Master di I e II livello (1 anno) oppure un Diploma di Specializzazione (1 anno)

Ogni livello di studio è stato pensato ed organizzato affinchè potesse consentire il raggiungimento di una serie di obiettivi:

Laurea
Realizzazione e gestione del controllo di sistemi complessi
Obiettivo: padronanza di metodi e contenuti scientifici generali, nonché acquisizione di specifiche conoscenze professionali.
Laurea Specialistica
Progettazione del controllo di sistemi complessi
Obiettivo: formazione di livello avanzato per l’esercizio di attività di elevata qualificazione
Dottorato di Ricerca
Applicazioni innovative & Ricerca
Obiettivo: approfondimento dell’indagine scientifica e della metodologia di ricerca in un determinato settore.

A tutto questo bisogna aggiungere che, una volta conseguita la Laurea oppure la Laurea Specialistica, è possibile accedere ad un Master di I o II livello rispettivamente, a durata annuale, con lo scopo di perfezionare le conoscenze scientifiche maturate durante il corso di studi.

Eventualmente, conseguita la Laurea Specialistica, è possibile ottenere un ulteriore Diploma di Specializzazione. Tale diploma può essere istituito solo in applicazione di direttive UE (scuole di specializzazione di Medicina) o di leggi (scuole di specializzazione per l’insegnamento e per le professioni forensi, scuole di psicoterapia). Il titolo di accesso, oltre la Laurea Specialistica, è anche la Laurea, con eventuale formazione aggiuntiva di un anno.

Il Credito

Un'altra novità è il concetto di “credito”, utilizzabile dallo studente in modo più flessibile rispetto all’esame per conseguire i titoli di studio universitario o vedersi riconosciuti studi in altri atenei italiani ed europei.

Il “ credito ” corrisponde a circa 25 ore di attività didattica, di cui circa 10 con il docente. I crediti appartengono a diverse tipologie di materie:

  • Tip. A: materie di base
  • Tip. B: materie caratterizzanti
  • Tip. C: materie affini
  • Tip. D: materie a scelta
  • Tip. E: prove finali
  • Tip. F: tirocinio, abilità linguistiche

Per ciascun titolo di studio, una quota minima di crediti per tipologia è imposta dal MIUR, mentre i restanti sono a discrezione dei singoli atenei.

La Laurea, di durata triennale, richiede il conseguimanto di 180 crediti, mentre altri 120 crediti devono essere aggiunti per conseguire la Laure Specialistica, che richiede altri due anni di studi ulteriori. Visto che ogni credito corrisponde a circa 25 ore di studio, la Laurea e la Laurea Specialistica richiedono un impegno di 60 crediti/anno pre un totale di circa 1500 ore di lavoro per anno.

 
   
Copyright © 2002, DEIS - University of Bologna. All rights reserved.
Send an e-mail to the WebMaster